Seguici anche su: Move your mouse over me Move your mouse over me Move your mouse over me Move your mouse over me Move your mouse over me Move your mouse over me
Storie
Ci vuole un pizzico di follia per dare vita a prodotti e servizi capaci di farsi apprezzare sui mercati nazionali ed internazionali. In questa sezione troverete storie che rappresentano la filosofia che muove lo spirito
dell'imprenditore "Mad in Italy!".

Paolo Gensini, fondatore del brand Nomination
Ho cambiato vita per dare vita ad un’azienda che è un gioiello.

Proprietario di un rinomato caffè di Sesto Fiorentino, Paolo Gensini decise di cambiare strada per seguire una sua intuizione:  quel bracciale in acciaio creato per sé, così particolare perché modulabile, poteva diventare un oggetto di successo. Era il 1987 e Paolo fondava Nomination, un’azienda oggi leader mondiale nel mercato della gioielleria in acciaio e oro. Questa è soltanto una delle tante storie di imprenditori “Mad” che fanno grande l’Italia grazie alla forza delle loro idee.


Mad: Qual è stata l’idea mad su cui hai basato la costruzione della tua impresa?
PAOLO GENSINI: Nomination nasce da un’idea geniale e dalla mia esperienza professionale: proprietario di un rinomato caffè a Sesto Fiorentino, sviluppo una costante attenzione verso i gusti della clientela. Ispirato, da un lato, al contesto estetico e creativo ereditato dalla tradizione secolare della gioielleria fiorentina e, dall’altro,  dalla mia personale inventiva, reinterpreto il cinturino di orologio in acciaio dal quale prende vita, nel 1987, il bracciale modulare Composable, in cui le singole maglie si collegano tra di loro e sono componibili, per rappresentare la personalità e la fantasia di chi lo indossa. Si segna così l’inizio di una sorprendente avventura imprenditoriale e una svolta decisiva nel mercato della gioielleria tradizionale, ancora dominato dalla sola oreficeria!

Mad:  Quali sono le difficoltà che hai riscontrato nel fare impresa in Italia?
PAOLO GENSINI: Fare impresa in Italia è davvero un’impresa, nel vero senso del termine! Nel nostro Paese, infatti, non esiste alcuna protezione commerciale, non ci sono incentivi destinati alle aziende, il peso della burocrazia per le imprese è davvero troppo alto. Tutto questo crea delle palesi difficoltà.

Mad: Perché nonostante le difficoltà hai deciso di rimanere in Italia?
PAOLO GENSINI: I gioielli Nomination sono disegnati, creati e prodotti in Italia: l’azienda attinge alle risorse della tradizione artigianale orafa fiorentina  e toscana. Il Made in Italy è il punto di forza dei gioielli Nomination e produrre altrove equivarrebbe a snaturare il prodotto.  È tutt’ora a Sesto Fiorentino che si trova il cuore della società e, quindi, nonostante le difficoltà evidenti, continuiamo a rimanere legati al territorio d’origine che è inequivocabile garanzia di originalità e di passione per il prodotto.

Mad:  Quali sono i risultati che hai ottenuto?
PAOLO GENSINI: La moderna tecnologia applicata ai processi produttivi all’avanguardia, unita all’estrema cura artigianale che si ritrova sia nei dettagli che nella finitura di ogni minimo particolare sono il punto di forza dell’azienda. Partendo dal Composable, il core business dell’azienda, Nomination si è affermato come marchio leader nel settore della produzione e del design di gioielli in acciaio e oro, riuscendo a cogliere con i suoi prodotti le tendenze moda e i gusti dei suoi consumatori e sviluppandosi, così, con numerose proposte e originali creazioni.  Tutto all’insegna del Made in Italy, garanzia di un prodotto competitivo e riconosciuto tra tanti.

Mad: Perché ti senti Mad in Italy?
PAOLO GENSINI: Mi sento “pazzo per l’Italia” perché perseguo la mia idea di fare impresa in questo Paese pur non ricevendo alcun genere di sostegno da parte dello Stato, senza contare le difficoltà economiche che derivano dalla completa assenza di protezioni a livello doganale. Di questo passo, la dicitura Made in Italy rischia di prendere la forma di una mera etichetta e di perdere ogni suo valore.

Commenti

0

  1. Sidney ha detto: Il 30 luglio 2014

    corsage@propionate.ecole” rel=”nofollow”>.…

    hello….

  2. paul ha detto: Il 23 agosto 2014

    bustin@usages.kiang” rel=”nofollow”>.…

    thank you….

  3. Oliver ha detto: Il 24 agosto 2014

    clique@tardiness.derogatory” rel=”nofollow”>.…

    hello….

  4. Ryan ha detto: Il 24 agosto 2014

    sauce@bockwurst.sentrys” rel=”nofollow”>.…

    thanks!…

Lascia un commento


Ho cambiato vita per dare vita ad un’azienda che è un gioiello.

4 Trackbacks

Bloop Comunicazione Virtuosa Festival della Creativitá Creatives are bad Doctor Brand
Fondazione Sistema Toscana Intarget Group Intoscana.it Invertising Milc
MagNews by Diennea Master in Comunicazione d'Impresa Pmicamp Polimoda Rete Ventures
ToscanaLab TP Pubblicitari Professionisti Toscana In